domenica 13 aprile 2014

Portici:Terzo Settore, nuovi progetti a tutela delle fasce deboli .

 “E’ necessario ridefinire un sistema di Welfare - sostiene il presidente di PSP Paolo Gentile – ispirato ai principi di solidarietà, universalità e sussidiarietà, che riconosca e valorizzi la partecipazione dei cittadini attraverso le associazione”.
 
 
 
Terzo Settore: incontro tra il sindaco Nicola Marrone e i rappresentanti di “Politiche Sociali Progetti”, la neonata associazione di promozione sociale costituita da cittadini attivi, mondo del volontariato e cooperative sociali operanti nell’area vesuviana e non solo. Si tratta di un vero e proprio network di soggetti che in Campania sono impegnati  nel “Terzo Settore”, nato il 21 marzo scorso nel pieno rispetto della legge 383 del 2000. Durante l’incontro col sindaco Marrone si sono gettate le basi per avviare un percorso di collaborazione con l’obiettivo di dare risposte concrete alla crescente domanda sociale nei nostri territori. Come primo obiettivo operativo si è deciso l’avvio di  un’indagine conoscitiva per misurare la realtà sociale del territorio e dar vita a una serie di progetti in grado di fornire risposte concrete ai bisogni delle persone. Lo scopo di creare una rete di associazioni del settore nasce appunto dalla necessità di aumentare e valorizzare i processi di conoscenza, le sinergie con gli Enti pubblici, promuovere e sostenere la realizzazione di spazi d’incontro tra persone, organizzazioni e attori che operano a tutela dei diritti delle fasce deboli. “E’ necessario ridefinire un sistema di Welfare - sostiene il presidente di PSP Paolo Gentile – ispirato ai principi di solidarietà, universalità e sussidiarietà, che riconosca e valorizzi la partecipazione dei cittadini attraverso le associazione”.


Carmine Maione
Ufficio Stampa del Sindaco