mercoledì 28 maggio 2014

In arrivo oltre 1,2 milioni di euro dal Fondo Regionali Disabili


La giunta provinciale, nella seduta odierna, ha approvato l'integrazioni al "Piano degli interventi per la realizzazione delle politiche dell'istruzione, della formazione e del lavoro"
La giunta provinciale, nella seduta odierna, ha approvato l’integrazioni al “Piano degli interventi per la realizzazione delle politiche dell’istruzione, della formazione e del lavoro”. L’integrazione consegue all’assegnazione da parte della Regione di risorse ulteriore e alla disponibilità di altre risorse derivanti da economie. Per quanto riguarda il Fondo Regionali Disabili, sulla base delle assegnazioni fatte in esito all’Avviso pubblico n. 413/2013 (incentivi alla stabilizzazione occupazionale e ad azioni di tutoraggio), risultano disponibili risorse pari a 178.448,98, che si aggiungono alle ulteriori risorse assegnate con DGR 1727/2013, per un totale di risorse del Fondo regionale disabili pari a 1.253.323,55.
Le azioni prevedono inserimenti lavorativi rivolti a persone con disabilità intellettiva o psichiatrica, in situazione di handicap acquisito in età adulta o di difficile collocazione a causa dell’età lavorativa avanzata come pure di lunga permanenza nelle liste di disoccupazione (125mila euro); tirocini per persone con disabilità iscritte al Collocamento Mirato, in carico ai servizi Sociali nonché ai vari dipartimenti di Sanità, che presentano, oltre alla disabilità, ulteriori situazioni personali, relazionali e comportamentali, tali da rendere difficile una stabilizzazione immediata nel mondo del lavoro (350.000 euro).
Il piano prevede percorsi di formazione quali strumenti di inserimento lavorativo nell’ambito del collocamento mirato, con priorità per i percorsi che prevedono un raccordo con le imprese 198.323,55 euro); l'assegnazione di incentivi alla stabilizzazione occupazionale, secondo gli indirizzi contenuti nella Delibera regionale n. 1152/2012, e finanziamento di azioni di tutoraggio per il sostegno all’inserimento lavorativo e/o per il sostegno nel corso del rapporto di lavoro (100.000 euro)
Sono previsti interventi e percorsi formativi a carattere orientativo e/o professionalizzante, rivolti a studenti che frequentano le scuole secondarie di 2° grado, ed a persone che abbiano terminato da poco il percorso scolastico, con disabilità fisica o psichica certificata ai sensi della legge 104/92, in particolare nella fase di transizione dalla scuola al lavoro (euro 430.000) ed infine il riconoscimento di incentivi a sostegno della mobilità casa–lavoro (50.000 euro)