mercoledì 21 maggio 2014

La Provincia di Pescara assunzioni con un occhio di particolare riguardo rivolto ai disabili.

Artigianato. La Provincia sosterrà le assunzioni


Pescara. La Provincia di Pescara sosterrà le assunzioni dei giovani nel settore dell’artigianato. Lo farà attraverso l’erogazione di incentivi, per un totale di 600mila euro, mirati proprio all’assunzione, con un occhio di particolare riguardo rivolto ai disabili. L’avviso per accedere a questo fondo sarà pubblicato on line la prossima settimana dalla Provincia di Pescara, insieme alla modulistica (www.provincia.pescara.it), come annunciato nell’ambito della manifestazione Pescaralavoro, la due giorni dedicata interamente all’occupazione con workshop, laboratori e selezioni in piazza della Rinascita, un appuntamento che si ripete per il quinto anno, ideato e realizzato proprio dalla Provincia in collaborazione con numerosi partner.
I destinatari dell’avviso saranno le imprese artigiane e i consorzi di imprese artigiane, aventi sede operativa nel territorio della Provincia di Pescara che dovranno assumere giovani lavoratori che non abbiano compiuto ancora il 35esimo anno di età (al momento dell’assunzione). La priorità, nell’accesso alle agevolazioni, sarà riconosciuta dalla Provincia alle assunzioni con contratto a tempo indeterminato, compreso l’apprendistato, e per ciascuna assunzione l’incentivo sarà al massimo del 40% della retribuzione contrattuale di settore, per la durata di un anno, elevato al 60 per cento, per la durata di 2 anni, in caso di assunzione di soggetti disabili. L’avviso sarà pubblicato entro il 24 maggio e la presentazione delle domande potrà avvenire dal 3 giugno al 30 giugno. La modalità di selezione prevista è a sportello.
Presentando l’annuncio, l’assessorato alle Attività produttive della Provincia ha ipotizzato il caso pratico dell’assunzione di un artigiano (quarto livello). Su una retribuzione annua di 18.400 l’agevolazione che sarà concessa all’impresa sarà di 7.280 euro. Nel caso di un addetto disabile l’agevolazione salirebbe a 10.800 euro. Ovviamente saranno eseguiti dei controlli sulle assunzioni.
Sempre nell’ambito di Pescaralavoro è emerso, nel corso di un workshop sul programma europeo Garanzia Giovani, che l’Abruzzo avrà a disposizione 31 milioni di euro, di cui 10 andranno a finanziare la formazione di impresa e 8 i tirocini formativi. Ad occuparsene saranno i Centri per l’impiego e le Agenzie private e dal mese di giugno partirà una campagna dettagliata di informazione di Governo e Regione.
Tanta l’affluenza di pubblico nei padiglioni in piazza. Venerdì, erano attesi circa 400 giovani selezionati nei giorni precedenti per 60 posizioni lavorative a livello locale e nazionale e si sono presentate a colloquio 530 persone.