venerdì 2 gennaio 2015

PARLAMENTO UE, PRESENTATA DICHIARAZIONE SU TUTELA PERSONE DISABILI.

(Sir Europa - Bruxelles) - “L’Unione europea è tenuta a garantire che tutte le persone disabili possano godere dei loro diritti umani fondamentali all’inclusione attiva nella società e alla piena partecipazione ad essa”. Sono le prime battute di una dichiarazione scritta presentata al Parlamento europeo da una quindicina di eurodeputati di diversa nazionalità ed espressione politica. Se entro il 20 gennaio il testo raccoglierà la maggioranza assoluta delle firme dei 751 componenti dell’Assemblea verrà pubblicata nel processo verbale della prossima plenaria con i nomi dei firmatari e trasmessa ai destinatari - il Consiglio e la Commissione - senza tuttavia impegnare il Parlamento, secondo quanto disposto dall’articolo 136 del regolamento dell’Eurocamera. “I diritti, le misure e gli strumenti relativi alla disabilità sono attualmente stabiliti e garantiti dagli Stati membri”, si legge ancora nella dichiarazione che si concentra - come segnala il titolo - “sulla tutela delle persone disabili e su un migliore riconoscimento e una maggiore armonizzazione tra gli Stati membri dei diritti, delle misure e degli strumenti relativi alla disabilità”. (segue)

13:09 - DIRITTI: PARLAMENTO UE, PRESENTATA DICHIARAZIONE SU TUTELA PERSONE DISABILI (2)

Il testo della dichiarazione aggiunge: “Nonostante gli sforzi dell’Ue, esiste una serie di disuguaglianze e problemi tra gli Stati membri per quanto riguarda il riconoscimento reciproco dei diversi diritti, misure e strumenti relativi alla disabilità. Occorrono maggiore armonizzazione e maggiore solidarietà, che aiuteranno a realizzare gli obiettivi della Strategia europea sulla disabilità 2010-2020”. La Commissione “è perciò invitata a migliorare il monitoraggio dell’eliminazione delle barriere esistenti tra gli Stati membri per quanto riguarda le persone disabili”.