mercoledì 5 agosto 2015

67 nuove assunzioni alla Asl per persone con disabilità

Sono 67, con differenti profili professionali amministrativi e sanitari, le assunzioni complessivamente previste che dovranno avvenire al massimo entro la fine del prossimo anno. Il 30% sarà ricoperto mediante procedure di mobilità esterna, il 70%, invece, sarà oggetto di procedura concorsuale da bandire secondo la vigente normativa. Ulteriori 3 unità lavorative disabili, a copertura totale della quota di riserva della Asl Bt, saranno assunte mediante procedure di avviamento con chiamata numerica. Sono questi i dati salienti che emergono dalla convenzione siglata oggi tra la Asl Bt e la Provincia di Barletta - Andria - Trani per ottemperare a quanto previsto dalla legge n.68/99 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili". "Con la firma della convenzione – ha dichiarato il Presidente della Provincia Francesco Spina – confermiamo l'intesa per una proficua collaborazione istituzionale tra la Provincia e la ASL ma soprattutto diamo uno slancio alle nuove assunzioni in ambito pubblico, riservate a soggetti disabili, in un momento in cui forte è il disagio in materia occupazionale".

Si tratta di un atto di aggiornamento ed integrazione, di quanto già stipulato a febbraio dello scorso anno, per rispondere ai criteri di trasparenza ed efficienza amministrativa ed alla nuova programmazione delle assunzioni della ASL BT. La legge n.68/99 ha come finalità la promozione dell'inserimento delle persone disabili nel mondo del lavoro attraverso servizi di sostegno e collocamento mirato. La convenzione sottoscritta questa mattina prevede, tra l'altro, uno specifico cronoprogramma. L'inserimento delle unità lavorative è previsto si realizzi per metà entro la fine del corrente anno e per l'altra metà entro il 2016: n. 11 operatori tecnici addetti ai computer, n. 19 assistenti amministrativi, n. 2 collaboratori professionali sanitari dietisti e n. 2 terapisti della riabilitazione non vedenti, entro il 2015; n. 4 tecnici della prevenzione, n. 19 collaboratori professionali amministrativi, n. 4 assistenti sociali, n. 2 ingegneri e n. 4 geometri entro il 31.12.2016. "Sono molto soddisfatto della firma di questa convenzione con la Provincia - ha detto il Direttore Generale Asl Bt, Ottavio Narracci – gestita in continuità con il lavoro svolto precedentemente. L'assunzione di personale disabile rappresenta un obbligo di legge che è anche un obbligo morale a sostegno dell'integrazione sociale".